CHI SIAMO...
Le Rubriche di Contro Vento.. Galleria fotografica... Le mie pubblicazioni..


Parola
e cerca per..
Per titolo Per autore



mercoledì 2 marzo 2011

VERSIONE STAMPABILE

FOLGORATO SULLA VIA DI DAMASCO
Finalmente dopo 14 anni ha scoperto l'esistenza della Segreteria Nazionale non facente Capo a Di Tommaso e a Fenech

Il sig. Bonsignore Giovanni si è “convertito” ed è stato “Folgorato sulla Via di Damasco”.
Dopo 14 anni, anche lui, non riconosce più Segretario Nazionale il Sig. Di Tommaso Giovanni; ma con una lettera raccomandata sottoscritta dall’avv.to Vincenzo Gatto del Foro di Messina e sottoscritta per adesione dallo stesso Bonsignore chiedono al sig. Domino Benedetto nella sua qualità di Segretario Nazionale Generale del Sindacato SAPEV/CONFSAL la somma di €. 16.649,26 spese che, secondo lui, dovevano essere poste a carico di Crisafulli Alfio giusto accordo specifico del 1996 (accordo peraltro violato dallo stesso Bonsignore perché prevedeva subito il pagamento delle spese sostenute o anticipate dal Crisafulli cosa questa non avvenuta).
Andiamo ora per gradi cercando di spiegare questa storia.
Tutto nasce da una lettera del 10 dicembre 2003 a firma dell’avv.to prof.re Marcello Parrinello, il quale pur sapendo con lettera raccomandata e fax che Crisafulli Alfio era il legale rappresentante del Sindacato SAPEV/CONFSAL ed io avessi sottoscritto a lui un ricorso con quella qualità contro le Ferrovie dello Stato nell’anno 1998, scrive a Di Tommaso Giovanni sostenendo che era questi era il Segretario Nazionale Generale, scrive ancora a Fenech Antonino nella qualità di Segretario Nazionale Amministrativo; scrive e promuove il sig. Bonsignore Giovanni Segretario Regionale e scrive a, Crisafulli Alfio, squalificandolo. Per l’av.to prof.re Marcello Parrinello Crisafulli Alfio non è Segretario Nazionale Generale; non è più Segretario Regionale del Compartimento di Palermo; ma è semplicemente Segretario Provinciale di Messina.
L’avv.to prof.re Marcello Parrinello, in questa lettera, ha dichiarato di avere vinto la causa contro le FS sentenza 310/2003 ed ha chiesto di ricevere una parcella di €. 9869,91.
Io ho contestato le qualità dei tre signori sopra citati e poi, essendo io il Segretario Nazionale Generale l’ho pagato (soldi anticipati di tasca mia).
I miei interlocutori ivi compreso il sig Bonsignore Giovanni non hanno contestato ne la mia qualità ne il pagamento che effettuavo nella qualità.
Successivamente (Gennaio 2004) l’avv.to prof.re Marcello Parrinello ricevette tre assegni e se li è tenuti nel cassetto.
I signori Fenech e Bonsignore dopo due messi circa che il Parrinello teneva nel cassetto i 3 assegni gli scrivono una lettera dichiarando ancora di possedere le loro qualità nel Sindacato SAPEV/CONFSAL e gli chiedono la consegna degli assegni.
17 settembre 2004 il sig. Bonsignore Giovanni spalleggiato dal sig. Fenech Antonino mi ha notificato un Ricorso per sequestro giudiziario ante causam. In questo ricorso i due (Fenech e Bonsignore) volevano sequestrare gli assegni del Sindacato pari a oltre €.68.000,00 e rivendicavano di possedere ancora le loro qualità. Poi hanno dichiarato che il Segretario Nazionale Generale del Sindacato era il sig. Di Tommaso Giovanni forti anche della dichiarazione che ha reso quest’ultimo nel processo penale che vedeva imputati gli stessi Fenech Antonino e Bonsignore Giovanni.
30 settembre 2004 l’avv.to Vincenzo Gatto del Foro di Messina mi scrive una lettera ove sostiene che la suddetta somma (contenuta nei 3 assegni) può essere incassata solo dal Sig. Di Tommaso Giovanni e le stesse somme andavano versate nel conto corrente del Sindacato presso l’Istituto Bancario SANPAOLO IMI ex BNC di cui il Fenech e il Bonsignore avevano i poteri di firma.
12 luglio 2005 Il sig Fenech e il sig. Bonsignore, per la mia opposizione, non riescono a sequestrare le somme del Sindacato e come risultato finale vengono condannati a pagare a Crisafulli Alfio €. 1575,00 (somma questa che ancora oggi non ho ricevuto).
In questa Ordinanza i tre giudici Gaetano Amato, Giuseppe Lombardo, Corrado Bonazzinga mi riconoscono la qualità di Segretario Nazionale e legale rappresentante del Sindacato SAPEV/COFSAL.
Questa ordinanza non viene impugnata e la qualità di Crisafulli Alfio passa in giudicato.
02 gennaio 2006 Il Bonsignore e il Fenech non contenti mi hanno notificato un atto di citazione facendomi altra causa sostenendo che io non potevo considerarmi il legale rappresentante del Sindacato SAPEV/CONFSAL perché a loro dire il rappresentante legale era il sig. Di Tommaso Giovanni e la mia elezione era stata illegittima.
12 giugno 2005 Il Bonsignore e il Fenech hanno presentato al Giudice del lavoro una domanda riconvenzionale (altra causa) sostenendo sempre che il Segretario Nazionale era il sig. Di Tommaso Giovanni ed io non potevo vantare credito nei confronti del Sindacato perché lo stesso credito era prescritto.
Il sig Di Tommaso Giovanni si è ravveduto della sua deposizione resa nel processo penale che vedeva imputati Fenech e Bonsignore e ha dichiarato, dopo avere letto gli atti in suo possesso, per iscritto al PM e al Giudice di non essere più lui il Segretario nazionale Generale del Sindacato di riconoscere in Crisafulli Alfio il nuovo Segretario e rappresentante legale e di voler essere sentito nuovamente.
Da qui il detto dell’avv.to Vincenzo Gatto il Di Tommaso Giovanni è stato folgorato sulla via di Damasco.
Successivamente anche l’avv.to prof.re Marcello Parrinello del foro di Messina o Roma si è convertito e riconoscendomi legale rappresentante mi ha notificato un decreto ingiuntivo e fatto due pignoramenti degli assegni del Sindacato per avere pagato le sue parcelle (cose queste, per la mia opposizione, con gli avv.ti Sindona-Ciraolo, non sono andati a buon fine).
Il terzo a riconoscere il legittimo rappresentante legale della segreteria nazionale SAPEV/CONFSAL di cui io faccio parte ed essersi convertito è stato l’avv.to Vincenzo Gatto (vedi copia lettera allegata).
Il quarto a riconoscere il legittimo rappresentante legale della segreteria nazionale SAPEV/CONFSAL di cui io faccio parte ed essersi convertito è stato folgorato sulla via di Damasco ed è il sig. Bonsignore Giovanni
Aspettiamo che anche il quinto sig. Fenech Antonino (cattolico cristiano praticante e osservante), sia folgorato sulla via di Damasco.
Per la cronaca va detto che il sig. Bonsignore Giovanni nel febbraio 1999 è stato espulso dal Sindacato SAPEV/CONFSAL per cui oggi non ha più la qualità di segretario provinciale (vedi sotto delibera allegata).
Se lui si riconosce facente parte di una Segreteria in cui il rappresentante legale è il sig. Di Tommaso Giovanni e Segr. Nazionale Amministrativo è il sig. Fenech Antonino è a questi che deve chiedere rimborsi. Io sono sicuro che il sig. Fenech Antonino lo soddisferà atteso che dal 1993 al 1996 gli ha dato “solo a lui” “solo a Bonsignore Giovanni” Lire 174.000.000 (centosettantaquattromilioni) lasciando all’asciutto tutti gli altri e violando più verbali di Segreteria nazionale.
Il sig. Bonsignore poi non era stato autorizzato nel 1996 o nel 1999 a uscire somme a nome e per conto del Sindacato SAPEV/CONFSAL o a nome e per conto di Crisafulli Alfio.
Poiché il sig. Bonsignore oggi riconosce il Sig. Domino Benedetto e non più Di Tommaso Giovanni Segretario Nazionale Generale del SAPEV/CONFSAL di cui io mi pregio farne parte lo stesso deve risarcire i danni sin qui prodotti pari ad oltre 50.000,00 (cinquantamila) euro a causa della sua “illegittima opposizione” alla consegna a questa segreteria dei tre assegni del Sindacato tenuti fino ad oggi illegittimamente dall’avv.to prof.re Marcello Parrinello.
In conclusione va precisato che:
Non è stato il sig. Domino Benedetto nella sua qualità ad autorizzare Crisafulli Alfio a recuperare propri vantati crediti verso il predetto sindacato come sostiene (Bonsignore¬-Gatto) ; ma invece è stato il Giudice che vagliati i documenti ha ritenuto legittimo il Decreto Ingiuntivo che è stato presentato da Crisafulli nei confronti del SAPEV/CONFSAL e lo ha dichiarato esecutivo.
Se vuoi conoscere la intera risposta data dal Sindacato SAPEV/CONFSAL al sig. Bonsignore Giovanni leggi gli atti sotto allegati
Il seguito alla prossima puntata.


Rubrica
SINDACATO SAPEV/CONFSAL

Sottocategoria
GLI EX SOCI E LE LORO AZIONI

SINDACATO SAPEV/CONFSAL
GLI EX SOCI E LE LORO AZIONI
..Altri articoli

nessun articolo presente.

Archivio Articoli in:
 GLI EX SOCI E LE LORO AZIONI..

 

 
 

Nuova pagina 1

 



 

 

 


© Periodico libero di Informazione Diretto da Crisafulli Alfio, Tutti i diritti riservati. www.crisafullialfio.it